Il Comitato ha ritenuto, a maggioranza, questa mattina, che sarebbe opportuno tornare alla cifra iniziale di 100 e 50 mila. I Deputati invece sono 435, cioè assai meno di noi, della nostra Costituente. «Art. Nessuna Regione può avere un numero di senatori inferiore a sei. Brand new Book. — Il Senato è composto da membri eletti dalle regioni, in numero di 300, per la durata di 5 anni. In Italia, il numero dei parlamentari, dopo la revisione costituzionale del 1963, è determinato dalla Costituzione in numero fisso mentre in precedenza era determinato in rapporto alla popolazione. 138 della Costituzione, Dossier del Servizio Studi della Camera dei deputati e del Senato della Repubblica, 19 agosto 2020. La cosa ha i suoi riflessi e le sue conseguenze logiche. Il progetto ne assegna uno per 200.000 o frazione superiore a 100.000. NORMATIVA [111] GIURISPRUDENZA [20] La frase choc del presidente di Confindustria Macerata, secondo cui l'economia viene prima della vita delle persone…, Mentre in Germania si prendono decisioni impopolari qui da noi è un rincorrersi alla “responsabilità dei cittadini”…, La prima seduta dell'Assemblea costituente, 25 giugno 1946, Giorgio Zanchini: Il giornalismo di qualità che serve oggi, I califfati regionali e la Repubblica dissolta, Gherardo Colombo: Salvare la scuola per salvare l’Italia, Helena Janeczek: La mia storia fatta di tante culture, Tutte le insidie nascoste nella riforma costituzionale, le condizioni e le finalità del trattamento dei dati personal. E quanti sono i Senatori? – Conti Giovanni, relatore, repubblicano, illustrando la sua relazione, dice: La Camera dei Deputati avrebbe il carattere di un organo rappresentativo della Nazione nella sua unità, cioè come collettività dei cittadini. Ci dev’essere una base: o provinciale o regionale. «L’Assemblea Costituente afferma che il Senato sarà eletto con suffragio universale e diretto col sistema del collegio uninominale.» Propone, quindi, di portare ad 80.000 il numero degli abitanti per ogni Deputato, così da avere all’incirca una rappresentanza popolare di 500 Deputati. In occasione delle votazioni per il Referendum per la riduzione del numero dei parlamentari, questa pagina sarà man mano aggiornata con le informazioni e la modulistica relativa alla consultazione referendaria. Va ribadito che i dati degli exit poll non sono definitivi ma si tratta solo di stime basate su una risicata percentuale di aventi diritto al voto (che peraltro possono … Dopo il taglio dei deputati da confermare nel prossimo referendum, la Camera italiana con 400 eletti come si posiziona? Updated 2 hours ago. – Perassi Tomaso, repubblicano, è pienamente d’accordo con l’onorevole Conti. L’osservazione fatta dall’onorevole Nitti l’ho fatta io per primo. Voters were asked whether they approved a constitutional law that would amend the Italian Constitution in various … La Valle d’Aosta ha un solo senatore. Si vogliono dare nientemeno che ad ogni Regione cinque senatori, numero fisso — e poi un senatore per ogni duecentomila abitanti. Non è così; ho a disposizione dell’onorevole Nitti un quadro, dal quale risulta che se i parlamentari, i politicians, sono in minor numero negli Stati Uniti (e qualcuno se ne lagna, per il carattere «professionale ed oligarchico» che ne deriva), sono di più in Francia, in Inghilterra ed altrove. Faccio presente questo inconveniente. 2. – Il Presidente Terracini dà notizia di un progetto presentato dall’onorevole Mortati, che prevede: Language: Italian. Le ragioni che hanno portato alla definizione dell'attuale numero di parlamentari in Italia e le riforme costituzionali degli articoli 56 e 57 Cost. (Si ride). La Camera dei deputati è eletta a suffragio universale e diretto. Non è più il grande corpo elettorale comune, è un corpo selezionato. Vuol dire che in una Regione si faranno cinque senatori, in un’altra sei oppure sette a seconda della popolazione della Regione. Referendum popolare confermativo della legge costituzionale recante: «Modifiche agli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero dei parlamentari» 07/15/2020: Italy's Solidarity - The Department of International Cooperation and its Response to the Covid-19 Crisis: 06/03/2020 È un errore perché l’elezione di questo terzo dei membri della seconda Camera, che nel loro complesso pare dovrebbero assommare a 311 o 315, affidata ai Consigli regionali, darebbe adito alla possibilità che una maggioranza, formatasi occasionalmente in seno ad essi, possa eleggere coloro i quali meglio potrebbero essere scelti direttamente dalla massa elettorale. Quotidiano giuridico Il referendum costituzionale del 29 marzo chiamerà il popolo ad esprimersi sulla riduzione del numero dei parlamentari. Due. Dato poi che per la prima Camera si è stabilita la proporzione di un deputato per ogni 100 mila abitanti, per la seconda consiglierebbe la nomina di uno ogni 150 mila abitanti. Comincio con l’affermare una mia opinione: il terzo dei componenti del futuro Senato non dovrebbe essere eletto, come è previsto nel progetto di Costituzione, dai membri dei Consigli regionali. Per essere elettori del Senato bisogna aver compiuto i 25 anni di età. Come si vedrà, il dibattito sul numero dei parlamentari iniziò nella Seconda sottocommissione della Commissione per il progetto di Costituzione, presieduta da Umberto Terracini e incaricata di elaborare la parte del progetto relativa all’ordinamento della Repubblica, confluita poi nella Parte II della Costituzione, continuò nella Commissione per il progetto di Costituzione, presieduta da Meuccio Ruini, e si concluse, … Costituzione della Repubblica Italiana. La Costituente ha avuto 556 deputati: ma anche le Camere normali non sono state mai inferiori ai 500 Deputati e si arrivò a 535, numero massimo cui si è pervenuti in periodo normale. A questi vanno aggiunti i senatori a vita (al massimo 5) e i senatori di diritto a vita, cioè i Presidenti emeriti della Repubblica. La legge costituzionale prevede una drastica riduzione del numero dei parlamentari, modificando gli articoli 56 e 57 della Costituzione Italiana. – Grieco Ruggero, comunista, esprime infine il parere che le elezioni dovrebbero aver luogo sulla base regionale e con lo stesso sistema che per la prima Camera. Perassi. Referendum popolare previsto dall’articolo 138 della Costituzione sul testo di legge costituzionale recante: «Modifiche agli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero dei parlamentari», approvato dalle due Camere e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale, serie generale, n. 240, del 12 ottobre 2019. Nessuna Regione può avere un numero di Senatori maggiore di quello dei Deputati che manda all’altra Camera. – A voi la scelta; forse la cifra intermedia è la buona. ... 57 e 59 della Costituzione, riducendo da 630 a 400 il numero dei deputati e da 315 a 200 quello dei senatori (elettivi), oltre che da 12 ad 8 e da 6 a 4 rispettivamente i deputati e i senatori eletti nella circoscrizione Estero. The municipality of Villanova Monferrato belongs to: Region Piemonte - Province of Alessandria ENG ITA È opinione abbastanza diffusa, io riferisco, che 500 deputati e 300 senatori (meno che nell’ex Regno) sono una cifra attendibile. I Senatori sono eletti per un terzo dai membri del Consiglio regionale e per due terzi a suffragio universale e diretto dagli elettori che hanno superato il venticinquesimo anno di età. Numero di parlamentari e composizione delle due Camere Il principio di base su cui è stato determinato il numero dei parlamentari è la proporzione fra cittadini e parlamentari. A ciascuna Regione è attribuito un senatore per duecentomila abitanti o per frazione superiore a centomila. Rete Solidale in difesa della Costituzione: Marina Calamo Specchia N/A Popular Committee for the No to the parliamentary cut Comitato popolare per il No al taglio dei parlamentari: Piero Pirovano iovotono.eu: 3 Reasons for the No 3 motivi per il No: Stefano D'Andrea 3-motivi-per-il-no0.webnode.it Il testo del quesito referendario è il seguente: «Approvate il testo della legge costituzionale… Ora, noi ci dobbiamo limitare a quanto abbiamo votato già. Crediti: lucarista / Shutterstock.com Qui andiamo veramente contro il principio democratico, perché c’è una disuguaglianza fondamentale tra Regione e Regione. Referendum popolare previsto dall’articolo 138 della Costituzione sul testo di legge costituzionale recante: «Modifiche agli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero dei parlamentari», approvato dalle due Camere e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale, serie generale, n. 240, del 12 ottobre 2019. Public. All'entrata in vigore della Costituzione italiana nel 1948, gli articoli 56 e 57 non individuavano un numero precostituito di parlamentari da eleggere.Infatti, era prevista l'elezione di un deputato ogni 80 000 abitanti o per frazione superiore a 40 000, mentre per ciascuna regione era assegnato un senatore ogni 200 000 abitanti o per frazione superiore a 100 000, con un minimo di sei senatori per ogni regione e massimo … La diminuzione del numero di Deputati renderebbe più difficile fare poi una buona legge proporzionale. The municipality of Agrate Conturbia belongs to: Region Piemonte - Province of Novara ENG ITA FRA DEU n. 14, 2/2007. Bella ragione! Costituzione della Repubblica Italiana. Testo di legge costituzionale approvato in seconda votazione a maggioranza assoluta, ma inferiore ai due terzi dei membri di ciascuna Camera, recante: «Modifiche agli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero dei parlamentari». La riforma del 2001 si è infatti concentrata sulla disciplina del numero dei deputati eletti nella circoscrizione Estero (12) e dei senatori (6). È, peraltro, da considerare che in Italia il numero dei Deputati è stato calcolato sulla cifra che, come fu rilevato in seno alla Commissione per la legge elettorale della Costituente, non era mai salita al disopra di 60.000 abitanti. Commissione per il progetto di Costituzione. 57 Cost.) Ecco il dibattito “dal vivo”, con le voci di Terracini, Togliatti, e molti altri padri costituenti. Editio minor on Amazon.com.au. Emergenza Coronavirus. La pongo in votazione. Il numero dei deputati (art. A ciascuna Regione è attribuito, oltre ad un numero fisso di cinque Senatori, un Senatore per duecentomila abitanti o per frazione superiore a centomila. La diminuzione sarebbe, a suo parere, eccessiva. Come è noto con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale n.23 del 29 gennaio del D.P.R. La ripartizione dei seggi tra le circoscrizioni si effettua dividendo il numero degli abitanti della Repubblica, quale risulta dall'ultimo censimento generale della popolazione, per seicentotrenta e distribuendo i seggi in proporzione alla popolazione di ogni circoscrizione, sulla base dei quozienti interi e dei più alti resti. – Ruini, presidente della Commissione per la Costituzione, dice: In origine, la seconda Sottocommissione aveva votato il rapporto tra un deputato e 100.000 o frazione superiore a 50.000 abitanti. di Alessandra Algostino. ITALIA - DOTTRINA La riduzione del numero dei parlamentari. – Il Presidente Terracini comunica che l’onorevole Fuschini ha proposto: @ Copyright 2001 - 2020 Quelle forze centrifughe, che tendono a spezzettare lo Stato repubblicano italiano, si manifestano anche qui. Quanto alle spese, ancora oggi non v’è giornale conservatore o reazionario che non tratti questo argomento così debole e facilone. Ora le assemblee che rispondono meglio a quelle elevate funzioni a cui sono chiamate sono appunto quelle composte di un numero ridotto di elementi. La sua proposta di accrescere il numero dei Deputati trova giustificazione in due considerazioni: anzitutto dare una congrua rappresentanza regionale; in secondo luogo utilizzare con maggiore ampiezza le capacità. Da allora, nel corso del dibattito sulle riforme istituzionali, il Parlamento italiano è giunto in più occasioni a deliberare una modificazione del numero dei parlamentari nell’ambito di progetti più ampi di revisione … La Camera dei deputati è eletta a suffragio universale e diretto, in ragione di un deputato per ottantamila abitanti o per frazione superiore a quarantamila. Dobbiamo porre adesso alla prova della votazione gli altri due ordini del giorno. (Interruzione dell’onorevole Micheli). – Il Presidente Ruini pone in votazione il principio che una parte dei senatori debba essere eletta dai Consigli regionali. (Commenti). 3. Il sì dà il via libera alla riduzione del numero dei parlamentari, con la modifica degli articoli 56 e 57 della Costituzione. Difatti, quanto più è grande il numero dei componenti un’Assemblea, tanto più essa diventa incapace ad attendere all’opera legislativa che le è demandata. *FREE* shipping on eligible orders. Anche qui la libera espressione della volontà popolare viene alterata. «in ragione di un deputato per ottantamila abitanti o per frazione superiore a quarantamila». Se le regioni saranno 18, si avranno 90 rappresentanti assegnati alle regioni, ossia 5 rappresentanti per ciascuna regione, qualunque sia il numero dei suoi abitanti. Il testo della proposta di legge costituzionale prevede la riduzione del numero dei deputati da 630 a 400 e la riduzione del numero dei senatori elettivi da 315 a 200. Everyday low prices and free delivery on eligible orders. La ripartizione dei seggi fra le Regioni, previa applicazione delle disposizioni del precedente comma, si effettua in proporzione alla popolazione delle Regioni, quale risulta dall'ultimo censimento generale, sulla base dei quozienti interi e dei più alti resti. Di fatto, è vera l’affermazione dell’onorevole Nitti — io, almeno, la ritengo vera — che nella determinazione dei singoli collegi uninominali si eviterà naturalmente di superare i confini di ogni singola Regione, in maniera che ciascun collegio sarà contenuto nel termine territoriale di una sola Regione. L’articolo 53 risulta, così, approvato nel suo complesso. Quindi, “Mette in votazione la proposta che il numero dei componenti la prima Camera debba essere indicato in rapporto all’entità della popolazione. In Commissione plenaria si abbassò la cifra ad 80.000 e 40.000. New. Io non ho compreso bene. L’onorevole Lami Starnuti aveva accennato, comunque, nel corso di quella lunga discussione, che egli accettava senz’altro che si desse la precedenza all’ordine del giorno Nitti. La revisione puntuale sulla riduzione del numero dei parlamentari nella XVIII legislatura (ovvero del modificare la Costituzione per punti agili) di Marta Ferrara. La Camera dei Senatori è eletta a base regionale. La Camera dei Deputati è eletta a suffragio universale e diretto, in ragione di un Deputato per ottantamila abitanti o per frazione superiore a quarantamila. Consulta FULL-TEXT. Ritorneremmo così agli antichi inconvenienti, perché senza dubbio l’inferiorità di numero importerebbe una minore considerazione della seconda Camera, la quale influirebbe assai meno della Camera dei deputati, il che non è giusto, nelle vicende della vita e dell’attività parlamentare. Seconda sottocommissione della Commissione per il progetto di Costituzione. Tagliare il numero dei parlamentari o no? Si augura che i compilatori delle norme statutarie delle singole regioni, allarghino quanto più è possibile la competenza dei futuri organi regionali, affidando ad essi la trattazione di tutti i problemi che hanno un carattere locale e regionale; così potrà esser evitata alla Camera dei Deputati la trattazione di materie che renderebbero la sua vita assai difficile, spingendola a quelle degenerazioni parlamentaristiche delle quali la nostra Nazione ha tanto risentito in passato. Fu la legge costituzionale del 9 febbraio 1963, n. 2, a trasformare quel numero variabile nel numero fisso di 630 deputati e 315 senatori. ISBN 10: 8891426520 ISBN 13: 9788891426529. (19A06354) (GU Serie Generale n.240 del 12-10-2019) Come emergerà dalla lettura dei passi tratti dai verbali originari del dibattito, l’Assemblea Costituente decise che il numero dei parlamentari variasse con il variare del numero degli abitanti, eleggendo un deputato ogni 80.000 abitanti (o frazioni superiori a 40.000) e un senatore ogni 200.000 (o frazioni superiori a 100.000). Personalmente, quindi, ritiene che il problema in questione non si sarebbe nemmeno dovuto porre: non tanto quello concernente la determinazione del numero dei componenti l’assemblea nella Costituzione, quanto quello della diminuzione di tale numero. – Nobile Umberto, indipendente eletto con i comunisti, si dichiara favorevole ad una norma per la quale il numero dei Deputati dovrebbe essere ridotto a circa 300. Rubilli Alfonso, liberale. Ediz. *FREE* shipping on eligible orders. Il dibattito continuò così per alcuni giorni, fino al 23 settembre 1947, quando l'Assemblea Costituente iniziò la votazione degli ordini del giorno e degli emendamenti sul Titolo primo della Parte seconda del progetto di Costituzione. 56 Cost. 28 gennaio 2020 è stato indetto il referendum ex art.138 della Costituzione per l'approvazione del testo della legge costituzionale concernente "Modifiche agli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero dei parlamentari", approvato dal Parlamento e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 240 del 12 ottobre 2019.

Skam Belgium Sub Italia, Ligue 2 Francia, Chiusura Mercato Serie A 2020, Fantaghirò Streaming Ita Altadefinizione, Dedicato A Me Stessa, Preghiera Semplice Allo Spirito Santo, Da Michele Firenze Deliveroo,